27 Maggio 2020
COLDIRETTI, PRONTI A SCONFINARE IN VACANZA A GIUGNO – IN CAMPAGNA GLI SPAZI APERTI, AIUTANO

 

FASE 2: COLDIRETTI, PRONTI A SCONFINARE IN VACANZA A GIUGNO

IN CAMPAGNA GLI SPAZI APERTI, AIUTANO


27 maggio 2020 - La decisione sul via libera allo sconfinamento tra regioni è attesa per programmare le vacanze di quasi un milione di italiani che scelgono il mese di giugno per mettersi in viaggio dopo il periodo del lock down. E’ quanto stima la Coldiretti confidando che la decisione del Governo sullo sconfinamento tra regioni a partire dal 3 giugno porti impulsi nuovi  al turismo duramente colpito dall’emergenza coronavirus. E’ pesata infatti l’assenza di 5 milioni di presenze italiane e straniere perse nell’ultimo trimestre pari a 13milioni di giornate vacanze passate sul territorio regionale tra colli, spiagge, monti, laghi e campagne.

Se la presenza straniera in Italia rappresenta comunque una pesante incognita, la speranza viene infatti riposta sul 40% di italiani che preferiva viaggi all’estero e che quest’anno potrebbe decidere di rimanere nel Belpaese secondo l’Enit. L’agriturismo meta tradizionalmente privilegiata delle vacanze a giugno, spesso situato in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola  con ampi spazi all’aperto, è forse – sottolinea la Coldiretti – tra  luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche e con l’arrivo della bella stagione sostenere il turismo in campagna significa evitare il pericoloso rischio di affollamenti.

Non è un caso che – conclude la Coldiretti - delle 43.399 denunce di infortunio da Covid-19 al lavoro registrate dall’Inail appena lo 0,06% riguarda l’agricoltura dove nelle 730mila imprese italiane non si è peraltro mai smesso di lavorare per garantire le forniture alimentari alla popolazione, secondo l’analisi della Coldiretti sulla base delle denunce complessive di infortunio pervenute all’Inail tra fine febbraio e il 15 maggio 2020.​

Intanto segnali di ripresa  arrivano per il prossimo week end grazie a prenotazioni arrivate in questi giorni - commenta Diego Scaramuzza presidente di Terranostra - che incoraggiano le strutture agrituristiche dopo un lockdown prolungato che è costato molto caro al comparto. 

 

 

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning