26 Maggio 2010
Coldiretti Venezia premia i lavori del Concorso Scuola “Coltiviamo la salute”

 

Ottocento ragazzi hanno affollato questa mattina l’azienda agrituristica e fattoria didattica Cà Menego di Fabiano Simonatto a Summaga di Portogruaro, dove si sono svolte le premiazioni del concorso scuola "Coltiviamo la salute" organizzato da Coldiretti Venezia.
Oltre mille sono in totale i ragazzi che hanno lavorato sul tema dell’alimentazione, in particolare hanno approfondito l’aspetto legato alla produzione degli alimenti, a quanto sia importante il consumo di prodotti freschi e stagionali per un menù più salubre.
Interessante è stato il confronto tra la dieta di oggi e la dieta dei nonni basata quest’ultima solo sui prodotti che crescevano nell’orto.
Straordinari gli elaborati arrivati dalle scuole, frutto del lavoro di un intero anno: dalle ricette di piatti tradizionali raccontate dai nonni e riprodotte dagli alunni in dialetto chioggiotto (Scuola Secondaria Olivi di Chioggia) a indagini approfondite, a ricerche storiche sugli attrezzi e metodi che utilizzavano un tempo per cucinare e conservare gli alimenti, a nozioni scientifiche, a esperimenti fatti dai ragazzi direttamente sull’orto realizzato nella scuola, a proposte artistiche tra le più varie e originali, ai pensieri semplici ma immediati espressi dai bambini centrando appieno il tema del concorso scuola di quest’anno.
Infatti è stata una grande soddisfazione per i presenti Jacopo Giraldo Vice Presidente di Coldiretti Venezia, Tiziana Favaretto delegata provinciale per Donne Impresa, Stefano Ervas delegato provinciale delle Giovani Imprese di Coldiretti nonchè Ivo Simonella assessore all’educazione per il comune di Portogruaro premiarli su tali elaborati davvero meritevoli.
Premiate due classi della scuola materna Tiziano Vecellio che hanno coinvolto i bimbi dal punto di vista pratico valorizzando l’approccio positivo con frutta e verdura. Premiate le scuole elementari Pascoli di Peseggia Scorzè (primo premio), Carducci di Gaggio Marcon (secondo premio) e Querini di Mestre (terzo premio). Sempre per le elementari due premi di consolazione per l’originalità andato alla scuola primaria Ticozzi di Mestre e per la creatività alla Lombardo Radice di Mestre i cui alunni attraverso la realizzazione di giochi hanno espresso messaggi educativi nei confronti del cibo.
Particolare abilità informatica hanno dimostrato i ragazzi delle scuole secondarie che hanno presentato le proprie ricerche su power point (Istituto Comprensivo Matteotti Scuola secondaria di Maerne di Martellago e Olmo di Martellago a cui è andato il primo premio e la Scuola Secondaria Parolari di Zelarino premiata con il terzo) e raffinatezza nell’esposizione grafico pittorica per altri alunni (Scuola Secondaria Olivi di Chioggia che ha vinto il secondo premio).
Questa mattina vi è stato grande entusiasmo dei bambini per la distribuzione dei gelati offerti da Lattebusche, e per i gadget consegnati a tutti i ragazzi partecipanti grazie al contributo di Venezia Opportunità, azienda speciale della Camera di Commercio di Venezia, le banche credito cooperativo di Marcon, Banco del Veneziano e di Santo Stefano che da anni condividono e sostengono il progetto di educazione alla Campagna amica portato avanti da Coldiretti.
Anche gli insegnanti sono stati premiati con un cestino di prelibate marmellate dell’azienda agricola bellunese "la Giasena" di Bernar Rino.
Un sentito ringraziamento è stato fatto da Coldiretti alla famiglia Simonatto che ha ospitato l’organizzazione della festa conclusiva, un’occasione fantastica per ragazzi e insegnanti di visitare uno spaccato rurale del nostro territorio veneziano.




Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione