19 Giugno 2020
L’AGRITURISMO SOFFRE MA NON MOLLA.

 

COLDIRETTI. L’AGRITURISMO SOFFRE MA NON MOLLA.

 

Mestre 19 Giugno 2020. La campagna offre sempre spunti positivi, anche se il periodo è tra i più difficili, in particolare per il settore agrituristico che fa i conti con una crisi senza precedenti con una perdita complessiva per il 2020 stimata al 65% del fatturato annuale.

E’ così anche per i titolari dell’azienda agrituristica di Terranostra Campagna Amica “Habitat 3650”, situata tra Venezia e Martellago, che coltivano prodotti esclusivamente biologici “la pandemia ci ha tarpato le ali proprio nel momento in cui eravamo pronti con tanti nuovi progetti, tra cui la partenza dell’attività di fattoria didattica con le scuole- raccontano Pamela e Rocco Endrius  – ma dobbiamo pensare positivo e in particolare a chi ha combattuto in questi tre mesi più di noi, ci riferiamo a infermieri e dottori, per questo stamane abbiamo raccolto nella nostra campagna centinaia di girasoli e li porteremo in tutti i reparti dell’ospedale dell’Angelo di Mestre Venezia”. I mazzi di girasoli che verranno sapientemente confezionati dall’amica fiorista Lucia Bovolenta verranno consegnati oggi pomeriggio in Ospedale. “E’ un semplice gesto che vuole trasmettere positività” specificano Pamela e Rocco, che si aspettano un futuro più roseo in un’estate 2020 in cui trionfa La vacanza a km. E’ quanto sostiene Coldiretti precisando che 1 italiano su 4 (25%) ha scelto una meta vicino casa, all’interno della propria regione di residenza, sotto la spinta dell’emergenza coronavirus. L’indagine è di Coldiretti/Ixè in occasione della presentazione del rapporto “Piccoli comuni e cammini d’Italia” della Fondazione Symbola con Ifel. Nonostante il via libera agli spostamenti su tutto il territorio nazionale e all’estero la scelta di fare ferie più “casalinghe” coinvolge una fetta importante di popolazione da nord a sud della Penisola. Del resto, l’offerta turistica provinciale, oltre alla magica Venezia meta sempre ambita, comprende  anche una campagna curata ed attrezzata dove si nasconde l’arte minore, un paesaggio unico e l’ospitalità in sicurezza di numerosi agriturismi con opportunità di fare sport, ristorazione e accoglienza.

La creatività degli operatori agrituristici – spiega Diego Scaramuzza presidente di Terranostra – è esaltata dai cicli naturali e dalle tradizioni. In questo fine settimana ad esempio si festeggia il solstizio d’estate e tra le offerte d’intrattenimento non mancano cene in vigna, brindisi nei granai, pic nic sui prati, aperitivi intorno al rito del falò propiziatorio. Tutte iniziative nel rispetto delle misure e del distanziamento sociale favorito dagli ampi spazi disponibili nelle aziende agricole spesso localizzate nelle aree marginali e lontano dai centri abitati.

Anche sagre, eventi enogastronomici e folkloristici locali organizzati da nord a sud raccontano le bellezze della Penisola e la sua storia rurale rappresentano un’opportunità importante soprattutto in quei territori dove si sta tornando alla normalità per sostenere –sostiene Diego Scaramuzza – la ripresa delle attività economiche ma anche per contribuire in modo determinante al turismo di prossimità per la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane alleggerendo gli affollamenti nei luoghi turistici più battuti.

 

 

Campagna Amica

Campagna Amica

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale Coldiretti Veneto Formazione

Portale e-Learning Coldiretti Veneto

Portale Coldiretti Veneto e-Learning